La donazione ai tempi del Coronavirus – Domande frequenti

   News/comunicazioni   

POSSO USCIRE PER DONARE?

Gli spostamenti per i donatori di sangue sono consentiti: è necessario avere l’accortezza di portare con sé l’autocertificazione all’andata e poi il libretto con il timbro e il certificato di donazione al ritorno (verrà rilasciata una certificazione anche in caso di non idoneità).

COME FACCIO A SAPERE DI POTER DONARE?

Se si è in buona salute si può donare (no febbre, no mal di gola, no raffreddore). E’ necessario non aver transitato nelle ultime settimane nelle province considerate rosse prima del DPCM del 9 marzo 2020 e non aver avuto contatti con casi a rischio o contagiati.

C’E’ QUALCOSA DI NUOVO ALL’ACCOGLIENZA?

Oltre alla consueta visita medica verrà anche misurata la temperatura corporea.

E SE C’ E’ TANTA GENTE?

L’attesa e la donazione sono regolamentati secondo le disposizioni di legge sulle distanze consentite tra le persone.

DOPO LA DONAZIONE?

Se entro i 15 giorni successivi si dovessero manifestare sintomi influenzali, raffreddore o febbre, il centro dove si è donato deve essere immediatamente avvertito.

Tagged with:

Have any Question or Comment?

Comments are closed.