Un po’ di storia

Le nostre radici

Il 15 Maggio 1927 rispondendo ad un appello rivolto alla popolazione attraverso la stampa, alcuni cittadini milanesi si riunirono nello studio medico del Dott. Formentano per dar vita ad una Associazione di donatori di sangue.Un convegno nazionale tenuto nel 1939 sancì la nascita dell’AVIS, riconosciuta poi a tutti gli effetti giuridici dello Stato con Legge 20 Febbraio 1950, n° 49.

Come è nata l’A.V.I.S. Marsciano

Il 31 Maggio 1966 alle ore 18.00, presso il Gabinetto del Sindaco si è ufficialmente costituita la “SEZIONE COMUNALE AVIS MARSCIANO”, presenti alcuni soci donatori (Segoloni Armando, Rapastella Franco, Dott. Rulli Paolo, Sagrazzini Concetta), il Sindaco Sig. Renato Soccolini, il Presidente Provinciale AVIS Sig. Adriano Pasquarelli, il Primario del Reparto Chirurgia Prof. Luigi Cancellotti ed il Sig. Remis Paoletti Vicepresidente dell’Ospedale. Il 6 Giugno 1966 un manifesto dell’Amministrazione Ospedaliera rendeva noto che nel nostro capoluogo era stata costituita una “Sezione Comunale AVIS” invitando i cittadini ad iscriversi all’Associazione “nel supremo interesse della pubblica salute”. L’appello, forse troppo isolato, cadde momentaneamente nel vuoto per cui, a Dicembre del 1967, constatato che nulla nel frattempo era stato fatto, venne conferito al Dott. Angelo Cavalletti l’incarico di Commissario Straordinario “per verificare la possibilità di dar vita ad una Sezione efficiente”. Il 27 Gennaio 1968 il Sindaco in una lettera all’AVIS scriveva testualmente: “L’Amministrazione Comunale ha ceduto in uso gratuito per la sede AVIS un locale preso in affitto dall’1/1/1967: prego volermi significare la attuale situazione della pratica inerente alla istituzione del servizio suddetto (Sezione AVIS)”. Rispondemmo al Sindaco che il locale ci era indispensabile comunicando di aver già provveduto all’arredamento della Sede. E’ questo il momento in cui è realmente iniziata l’attività dell’AVIS Marscianese, che un piccolo gruppo affiatato ed entusiasta di soci fondatori ha preso per mano dedicandole impegno convinto e grande disponibilità.

Il 1° Consiglio Direttivo

Una capillare opera di informazione tramite stampa, manifesti e coinvolgimento di Enti ed Associazioni, ma soprattutto attraverso il contatto personale, ha portato in meno di un mese alla iscrizione di circa 30 soci donatori che il 30 Marzo 1968 riunirono presso la Sede sociale, in Via G. Marconi, la I° ASSEMBLEA DEI SOCI, presieduta dal Sindaco Soccolini, nel corso della quale i 26 soci presenti elessero il I° CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA SEZIONE AVIS di Marsciano nelle persone di

CAVALLETTI Angelo (Presidente)

CARDINALINI Ferdinando (Vice-Presidente) 

CALZOLARI Luigi (Vice-Presidente)

SANTANTONI Egisto (Consigliere Amministrativo)

SUSTA Carlo (Consigliere Segretario)

Terminate le votazioni parteciparono all’Assemblea le altre Autorità Comunali e Provinciali presenti per l’inaugurazione della Sede, giudicata da tutti gli intervenuti molto idonea sia per l’ottima dislocazione che per le attrezzature e l’arredamento di cui era dotata. L’AVIS marscianese ormai nel pieno dei suoi adempimenti statutari iniziò pertanto il suo cammino con grande impegno e tanto entusiasmo: fra i compiti più onerosi del nuovo Consiglio Direttivo c’era quello della chiamata dei donatori ogni volta che dall’Ospedale giungeva richiesta di sangue, poiché le donazioni venivano fatte quando si presentava necessità di una trasfusione. Pertanto tali chiamate potevano arrivare in qualsiasi ora del giorno o della notte, rivestivano quasi costantemente le caratteristiche dell’urgenza, ed erano sempre i Consiglieri ad effettuarle, se possibile per telefono, ma più spesso recandosi di persona a casa o nel luogo di lavoro del donatore, per richiedere la sua disponibilità.

La 1^ gita A.V.I.S.la 1^ lotteria e la 1^ Giornata del Donatore

La vita della sezione era sempre molto intensa e nella tarda primavera del 1968 fu organizzata la I^ Gita AVIS a Firenze dove una cinquantina di nostri associati presero parte ad un raduno nazionale di donatori di sangue. Il Consiglio Direttivo, che si riuniva al completo ogni settimana, nella seduta del 5 settembre 1968 prese due importanti decisioni:

  • indisse la 1^ Giornata del Donatore a Marsciano fissandone la data per Domenica 6 ottobre 1968;
  • stabilì di effettuare una lotteria (la 1° Lotteria AVIS) nella stessa giornata “al fine di recepire fondi da destinare a manifestazioni ricreative in favore dei soci donatori”.

Per tale lotteria il Consiglio decise (senza una lira in tasca) uno stanziamento di £. 200.000 per l’acquisto di cinque premi, auspicando di reperirne altri attraverso contributi di privati cittadini ed Enti. Partivano così due manifestazioni (Lotteria e Giornata del Donatore) ripetute negli anni successivi e che tuttora costituiscono due impegni fortemente qualificanti.

Presidenti

Nel corso di 45 anni di storia molte sono state le persone che si sono impegnate, oltre che come donatori effettivi, anche come membri volontari attivi della nostra Associazione, facendo parte dei vari CONSIGLI DIRETTIVI che si sono succeduti in questo lungo periodo e che hanno contribuito a far diventare l’AVIS COMUNALE DI MARSCIANO quella realtà associativa che è oggi. Alla guida dei Consigli Direttivi dell’AVIS COMUNALE DI MARSCIANO si sono succeduti negli anni i seguenti Presidenti: 

1968 – 1981  Dott.  CAVALLETTI ANGELO

1981 – 1987  Sig. ARTEGIANI EMILIO 

1987 (fino a ottobre) Sig.ra SDOGA LILIANA 

1987 – 1993 Sig. CINTIA ILIO 

1993 – 1999 Sig. LUNGHI ALFREDO 

1999 – 2002 Sig. PINCI FRANCO 

2002 – 2006 Sig. CINTIA ILIO 

2006 – 2010 Sig. BOGGI CLAUDIO

2010 – 2014 Sig. BOGGI CLAUDIO

2014 – oggi Sig. UMBRICO MAURO